Categoria: News

CINGHIALE, Sus scrofa scrofa

Un ungulato, un po’ meno elegante ma pur sempre un ungulato…ha infatti una forma tozza con arti possenti ma corti e zampe dotate di unghioni con un numero pari di dita di cui due anteriori grosse e due posteriori più corte che affondano nel terreno solo se morbido.

CAPRIOLO, Capreolus capreolus

L’ambiente preferito di questo piccolo ungulato è quello dei boschi aperti con fitto sottobosco e zone cespugliose ma è diffuso anche in pianura dove ci sono boscaglie dove nascondersi.
Impossibile non scorgerlo durante il vostro soggiorno alla Fattoria dell’Autosufficienza!

DAINO, Dama dama

Il daino è un animale sociale che normalmente vive in gruppi più o meno numerosi..
Attivo principalmente la notte, dal tramonto all’alba, conduce una vita schiva.
Preferisce le aree boschive a latifoglie con radure, solitamente evita le zone montane con coperture persistenti e/o abbondanti.

CERVO, Cervus elaphus

Il cervo vive nelle foreste decidue, nei boschi di conifere, nei boschi radi, in ambienti comunque ricchi di radure e di zone aperte; in Italia é diffuso soprattutto lungo la catena alpina, anche se presenze costanti si possono riferire a molte zone degli Appennini. E’ davvero facile incontrarlo al mattino nei territori della Fattoria dell’Autosufficienza!

PICCOLO VADEMECUM DEL BIKERS

Sicuramente saprete bene come attrezzarvi per la vostra escursione in Bike ma questo piccolo vademecum può tornare utile.
Purtroppo il problema principale (come molti di voi sanno bene) è il peso: soprattutto se le ore fuori sono molte, la tendenza è di lasciare a casa più cose possibili.
Bisogna però fare in conti con la realtà e partire preparati, in modo da superare tutti gli inconvenienti.

LA PASTA DELLA FATTORIA: più che biologica, da grani antichi e locali

Alla Fattoria dell’Autosufficienza si coltivano sole cose buone..per la salute e per l’ambiente!
I grani antichi altro non sono che varietà del passato rimaste autentiche e orginali, ovvero che non hanno subìto alcuna modificazione da parte dell’uomo per aumentarne la resa. Un esempio tra i più conosciuti a livello nazionale è il Senatore Cappelli ma ne esistono molti altri a seconda della regione di produzione. Esistono ad esempio il Saragolla, la Tumminia, il Grano Monococco, il Gentil Rosso, la Verna, il Rieti, ecc.

COME REALIZZARE UNA FOOD FOREST (foresta commestibile)

Chiamata anche foresta giardino, foresta commestibile e orto-bosco, la Food Forest è una coltivazione multiuso e multifunzione in cui trovano collocazione alberi da legno, piante da frutto, erbe medicinali, ortaggi e tanto altro, in sinergia con le piante spontanee e gli animali. La Food Forest può essere realizzata in un angolo del giardino oppure in estensioni di terreno molto ampie, si può anche convertire un bosco o un frutteto già esistente.

AUTOCOSTRUIRE è FACILE!

Dall’’11 al 13 luglio, alla Fattoria dell’’Autosufficienza, si è tenuto il corso di autocostruzione di un pannello fotovoltaico.
Il docente, Luigi Lisi, ha insegnato ai partecipanti teoria e pratica della costruzione di un pannello fotovoltaico, acquistando solo le celle e utilizzando materiali di recupero. Luigi ha inoltre fornito conoscenze ed esempi relativi a come rendere indipendente a livello energetico la propria casa o il proprio “progetto”.
Abbiamo approfittato di questo felice evento per fargli qualche domanda.